Che buon profumo!

Se ci pensi bene, la nostra vita è sempre costellata da ricordi legati a profumi.

Quel profumo, quell’odore, quell’essenza possono essere legate ad una persona, ad un luogo, ad un accadimento, ad un’emozione, ad un’esperienza. E permettono di far rivivere quell’emozione con quell’intensità gia provata e vissuta. Non ti è mai successo? 

A me accade spesso e accolgo con gratitudine questa sorta di magia olfattiva.

In realtà, tutto ciò accade grazie al nostro meraviglioso sistema olfattivo!

Ecco cosa succede quando si annusa un profumo o un’essenza: le molecole aromatiche entrano in contatto con la membrana olfattiva posta nella cavità nasale, dove si trovano milioni di cellule nervose olfattive in grado di trasmettere segnali direttamente al sistema limbico o cervello emotivo. in questa sede avvengono complesse reazioni prima che intervengano i segnali della corteccia , sede della razionalità . L’olfatto quindi ha una sorta di via preferenziale di accesso alla nostra parte emozionale e creativa. Perciò il ricordo nato da un profumo o da un odore è più intenso e profondo rispetto ad altri!

Ogni stagione ha il proprio profumo

A proposito di stagionalità,  pensa  quanti profumi ricordano la stagione invernale e soprattutto il Natale. Ciascuno di noi ha ovviamente la propria memoria olfattiva basata sul proprio vissuto, ma ci sono oli essenziali che riportano immediatamente a questo magico periodo dell’anno.

Ricorda che  gli oli essenziali vengono utilizzati secondo una stagionalità perché anch’essi supportano la nostra parte fisica ed anche emotiva.

E in inverno come non parlare delle note balsamiche, dei resinati e delle spezie?!?

Qualche suggerimento  

Ti propongo tre oli essenziali, anche se la lista sarebbe molto più lunga😅 

ABETE BIANCO (Abies Alba)

Adatto contro la tosse, influenza e in generale nelle varie patologie da raffreddamento. Sostiene l’apparato respiratorio in caso di sinusite, tracheite ed asma, permette l’eliminazione del muco ed è un sostegno alle vie respiratorie. Sostiene la salute ossea quindi è un ottimo preventivo per l’ osteoporosi.  Migliora la qualità dell’aria negli ambienti chiusi o con aria stagnante e porta una sferzata di energia del fare.

PINO SILVESTRE (Pinus Sylvestris)

Utile come antisettico, antireumatico, anticatarrale, balsamico e stimolante . Si utilizza per fluidificare le secrezioni bronchiali, nelle malattie da raffreddamento , sindromi influenzali, come tonico generale in caso di astenia . Grazie alla sua attività cortison-like, agisce sui reumatismi e dolori articolari. È un ottimo purificante dell’aria, porta un messaggio di ottimismo connettendosi con la continuità della vita.

Attenzione: non utilizzare in gravidanza, allattamento e sotto i 6 anni

CANNELLA corteccia (Cinnamomum verum)

Ha proprietà antidepressive, antibatteriche, afrodisiache , antiasteniche. È uno dei più validi antibiotici  e stimola le difese immunitarie. Riduce l’ adipe ed aumenta la  forza e la reattività. Attiva la creatività, il desiderio  e rappresenta la fiaccola della vita.  

È un olio super potente e va utilizzato con attenzione, in piccole dosi e per poco tempo (nel caso, chiedimi consiglio!) Attenzione: non utilizzare in gravidanza, allattamento e sotto i 12  anni

Questi oli puoi utilizzarli singolarmente in diffusione ambientale oppure abbinati ad altri che già conosci e ti piacciono. Per uso orale, devi avere il consiglio di un esperto (non avventurarti in ambiti che non conosci) e se hai bisogno, batti un colpo!.

Buona diffusione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto